VSP Commercialista

Patent box e Circolare 11/E del 2016: 4 aspetti positivi (-1)

Apr 11, 2016 VSP Commercialista Valutazione Proprietà Intellettuale Nessun commento

Misure favorevoli relativamente al know how, al software, alla possibilità di esercizio tardivo dell’opzione per il 2015, alle spese di comunicazione e promozione per i marchi.

 

L’attesissima nuova circolare sul Patent Box è stata finalmente pubblicata (link) e l’Agenzia delle Entrate l’ha presentata in un momento formativo Ipsoa, all’interno del quale diversi funzionari hanno fornito ulteriori chiarimenti (link), lo scorso giovedì.

 

L’intervento dell’AE è poderoso, la circolare è di quasi 100 pagine, e numerosi sono i temi che chiarisce, ma quasi altrettanti gli argomenti rimasti ancora “aperti”.

 

Provando a riorganizzare i punti coperti dalla Circolare, si evidenzia necessità di suddividerli in più momenti, nel primo dei quali vorrei soffermarmi su 4 aspetti positivi presenti nella stessa.

 

    • L’identificazione e la valorizzazione del know how. E’ sicuramente positiva l’apertura dell’Agenzia in materia di know how. Già si era evidenziato (link) che l’aspetto critico riguardava l’identificazione dello stesso in seno all’azienda, oltre che le caratteristiche dell’eventuale ente indipendente delegato alla “certificazione” dell’esistenza e segretazione, previsto dalla normativa OCSE di riferimento. Coraggiosamente la scelta politica italiana in materia si discosta dalle prescrizioni OCSE ed indica nella dichiarazione sostitutiva di notorietà l’adempimento necessario e sufficiente ad individuare il know how come bene agevolabile, rimandando, ovviamente, ai rilievi penali di eventuali dichiarazioni mendaci, già previste dalla stessa legge (d.p.r. n. 445/2000).

 

    • Il software, anche non registrato presso SIAE, incluso tra i beni agevolabili. Nella circolare si parla di software “protetto da copywright”, il riferimento è quindi al diritto d’autore, secondo il quale i diritti economici di sfruttamento (oltre a quelli morali di riconoscimento della paternità dell’opera) sorgono nel momento stesso della creazione dell’opera intellettuale. L’attestazione dell’esistenza del software in questione è pertanto demandata al richiedente, nuovamente attraverso una dichiarazione sostitutiva di notorietà, nella consapevolezza delle già citate conseguenze penali per dichiarazioni non veritiere.

 

    • Tempo fino al 30/9/2016 per le istanze relative al 2015. È esplicitato nella circolare che, se si è presentata l’istanza di ruling entro il 31 dicembre 2015, è possibile anche il c.d. “esercizio tardivo” dell’opzione, ai sensi dell’articolo 2, comma 1 del D.L. n. 16/2012. Che cosa significa? Che nella ricorrenza di 3 condizioni: a) requisiti sostanziali presenti per il soggetto richiedente b) comunicazione telematica entro il 30/9 dell’anno successivo, c) versamento di sanzione “in misura minima” secondo la normativa, sarà possibile beneficiare dell’agevolazione già per il 2015.

 

    • Costi di promozione, comunicazione e marketing per marchi inclusi nei costi qualificati ai fini del nexus ratio. È esplicitato che rientrano nelle attività di ricerca e sviluppo, quindi nei costi qualificati, presenti al numeratore del nexus ratio, le attività di “presentazione, comunicazione e promozione” dei marchi, e “che contribuiscano alla conoscenza, affermazione commerciale, all’immagine dei prodotti o dei servizi, del design, o degli altri materiali proteggibili” e viene esemplificato tale ambito con le attività pubblicitarie e fieristiche. Si specifica, tuttavia, che le spese debbano riferirsi ad un marchio inserito nell’istanza di agevolazione, o come bene autonomo o come bene complementare ad altri beni agevolabili.

 

Questi i (primi) 4 aspetti positivi rinvenibili dalla circolare 11E/2016, che vanno nella direzione dell’inclusione (di beni e di costi connessi), volta a favorire una applicazione piena dell’agevolazione.

 

E’ necessaria tuttavia, anche l’analisi delle misure non così favorevoli presenti nella stessa circolare.

 

(-segue)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: